Sigaretta elettronica: la soluzione ideale per chi non vuole smettere di fumare

A seguito delle numerose campagne di controinformazione, molti sono ancora scettici circa l’uso delle sigarette elettroniche. Eppure ad oggi non esistono studi scientifici che certifichino eventuali conseguenze negative a differenza delle sigarette tradizionali, i cui effetti sono indicati persino sui pacchetti.

Sigaretta elettronicaMoltissimi appaiono invece i vantaggi: risparmio economico, niente catrame, nessun cattivo odore, possibilità di fumare nei luoghi pubblici e persino in aereo ne sono soltanto alcuni. I dati sulle persone che sono realmente riuscite a smettere di fumare grazie alla sigaretta elettronica, intanto, sono incredibili: si parla di 6 milioni di fumatori in Europa e di 9 milioni in tutto il mondo. L’inchiesta, condotta ogni anno dalla Commissione europea, ha valutato il consumo di fumo e l’uso della sigaretta elettronica in 28 Stati membri, sulla base di un campione rappresentativo di 27.460 persone.

48,5 milioni di persone hanno già provato il vaporizzatore personale, con o senza nicotina, e 7,5 milioni lo utilizzano regolarmente“, ha precisato sul suo blog uno degli autori, il dottor Jacques Le Houezec, membro del gruppo di ricerca INSERM che si è impegnato seriamente per il riconoscimento della sigaretta elettronica come strumento per smettere di fumare.

Per il dottor Konstantinos Farsalinos, autore principale dello studio, è chiaro che i dati dell’Unione Europea indicano un effetto positivo della sigaretta elettronica sulla salute pubblica. Dati che confermano in parte quelli pubblicati sul Bollettino epidemiologico settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità nel mese di maggio 2016. Quella della sigaretta elettronica, inoltre, è diventata una vera e propria moda con i giovani che si sbizzarriscono ad acquistare liquidi di aromi diversi oppure ad acquistare batterie sempre più potenti.

Staccarsi definitivamente anche dalla sigaretta elettronica poi però non sempre è facile. Se da una parte scegliendo questa metodologia, si hanno incredibili effetti negativi, persiste il più duro a morire ovvero quello del gesto di fumare. In definitiva si può dire che per chi vuole smettere del tutto, è meglio cercare di sfidare se stessi e di rinunciare subito a qualunque tipo di sigaretta; chi invece vuole continuare a fumare ma è stufo di aspetti come l’eccessivo costo, l’odore, la cenere o i vestiti perennemente bucati, allora la sigaretta elettronica potrebbe essere la soluzione giusta.

Per compiere questo passo, naturalmente, è importante scegliere il dispositivo ed il liquido giusto perché un aroma sgradevole potrebbe portarvi ad abbandonare la missione a pochi giorni dall’inizio.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *